Installazione ROM Simplicity e Semaphore Kernel su Samsung Galaxy S GT-I9000 [AGGIORNATO]

I tempi sono cambiati!

Questo articolo è stato pubblicato più di 7 anni fa quindi alcuni contenuti o informazioni presenti in esso potrebbero non essere più validi. Questo sito non è responsabile per eventuali errori causati da questo problema.

Nel precedente articolo abbiamo visto come installare la ROM 2.3.5 “Stock” sul nostro tanto amato Samsung Galaxy S.
Adesso facciamo un “passo avanti” e vediamo come installare una MOD della ROM stock 2.3.5 denominata Simplicity abbinata ad un Kernel con “root” abilitato che è il Semaphore.

Prerequisito necessario per poter installare l’ultima versione al momento disponibile della ROM Simplicity è avere già installata sul vostro terminale la ROM Stock 2.3.5 JVT di Samsung, per capire come fare, date un occhio al mio precedente articolo Installazione Android 2.3.5 su Samsung Galaxy S GT-I9000

Per maggiori info (in lingua Inglese) sulla ROM Simplicity fate click QUI, mentre, per maggiori info su Semaphore Kernel fate click QUI oppure andate sul sito ufficiale del Semaphore Kernel: www.semaphore.gr

Al momento in cui scrivo le versioni della ROM Simplicity e del Kernel Semaphore sono rispettivamente la 1.5.1 e la 1.8.0, dunque, quando leggerete questo articolo, le stesse potrebbero essere differenti.

Di seguito le caratteristiche della ROM Simplicity v1.5.1 (in Inglese):

- Semaphore 1.8.0 Kernel
- Based on Android 2.3.5 JVT
- Odexed
- Zip-aligned
- Optimized to the Max
- Rooted
- Busybox
- Bash installed
- SuperCharger installed!
- Zach's script edited for ultimate smoothness!
- 3.1 Fugu Tweaks
- BLN (+ stock MMS app, patched services.odex)
- Very slim
- ZSJPG modem for best performance
- Big APN list
- Modded build.prop
- Completely reworked, optimized framework and theme to look more simplistic than ever
+ Nexus S Connectivity Icons
+ Flat buttons, just like the SGS II
+ More beautiful spinner icons, just like the SGS II
+ Clean lockscreen
- GTalk2 with FULL video support
- Updated Google Apps
+ New Market
- CRT-off animation
- Extended power menu
- Advanced memory management
- Hex-edited libsqlite.so files by Team Acid included to improve I/O speed
- Nexus S GPS
- Nexus S 3D Drivers
- Latest Swype
- App Widget Picker: widgets are grouped
- Hacked camera: shutter hack, audio hack and low battery hack
- Modded MMS/SMS: no conversion after 3 SMS, sent time and unlimited recipients
- Dock Settings
- Modded TW3 launcher: transparent dock bar/drawer, 5 icon dock and more)
- ext4 tool for easy conversion of filesystems (ext4 is highly recommended)
- Stock browser with 8 tabs (instead of 4)
- Maxthon Mobile browser for innovative and fast browsing
- Control Freak for easy overclocking

Mentre il Kernel Semaphore è basato su Kernel CF-Root 4.1 (quindi a sua volta basato su Kernel originale Samsung), ricompilato e “patchato” con:

- Supercurio's Voodoo Sound v10 and Voodoo Color
- Existz OC/UV
- Neldar's BLN
- Speedmod color fix

Se siete in cerca di ROM o Kernel altamente ottimizzati oppure con specifiche funzioni, non continuate nella lettura di questo articolo, semplicemente perchè tutto è basato su software originale Samsung, ottimizzato e modificato in modo da tirar fuori il massimo possibile per quel che riguarda prestazioni e compatibilità, ma rimane sempre software originale, quindi non “stravolge” tutte le funzionalità del terminale sulla quale lo si installa (se volete “stravolgere” il Vs. terminale, date un occhio alla CyanogenMod 7.1).

Iniziamo col dire che questa procedura NON è facilmente attuabile da tutti, che effettua una FORMATTAZIONE E RESET TOTALE DEL TELEFONO (quindi prima di procedere effettuate un backup preventivo di tutti i vostri contenuti e impostazioni) e che effettuando l’abilitazione del “root” sul Vs. terminale, decade qualsiasi tipo garanzia sullo stesso (ma, fino a che il terminale si accende è sempre possibile tornare indietro), quindi se non siete pratici e non avete familiarità con Odin e ClockWorkMod (CWM), come al solito, NON continuate a leggere, in ogni caso, se avete la testa dura e volete continuare, io come al solito NON mi assumo nessuna responsabilità su eventuali danni al Vs. fantastico terminale, dato che potrebbe anche divenire un costoso fermaporte, traducasi in Terminale “Brickato”. 🙂

Se avete letto attentamente i “Disclaimer” sopra riportati e siete arrivati fin qui, vuol dire che non demordete e volete continuare nell’impresa, quindi… SI PARTEEE!!!

Per prima cosa procuriamoci tutto il necessario per poter effettuare le operazioni, come al solito sul PC ci dev’essere installato Samsung Kies oppure i Driver per Galaxy S e dobbiamo avere a portata di mano il cavetto USB-MicroUSB per collegare il terminale al PC, se abbiamo tutto, possiamo iniziare a scaricare i seguenti file:

Odin 1.8
Semaphore Kernel JVT 1.8.0
ROM Simplicity 1.5.1 JVT
Simplicity JVT Apps

Assicuriamoci che la batteria sia carica al 100% quindi installiamo il Kernel Semaphore JVT 1.8.0, dunque apriamo Odin ed alla voce PDA selezioniamo il file “Semaphore_kernel_JVT_1.8.0.tar” precedentemente scaricato ed assicuriamoci che siano selezionati i campi “Auto-Reboot” ed “F. Reset Time” e che NON sia selezionato il campo “Re-Partition” come da esempio nello screenshot seguente

a questo punto spegniamo il terminale e mettiamolo in “Download Mode” premendo contemporaneamente i tasti VOLUME GIU + HOME + POWER, come al solito, se avremo fatto tutto correttamente, apparirà sul display il nostro amico Androide con scritto sotto “Downloading…” e ancora più giù “Do Not Turn Off The Target!!!”, colleghiamo il terminale al PC via cavetto USB ed attendiamo che venga assegnata la porta COM come da esempio riportato nello screenshot seguente

a questo punto facciamo click su START ed attendiamo il termine dell’operazione (ci impiega circa 7 secondi, ma, se impieghi più di 30 secondi per effettuare tutte le suddette operazioni, cioè dall’apertura di Odin al click su Start, allora hai bisogno di pratica… molta pratica :P), al termine su Odin vedremo sempre il solito rettangolino verde con dentro scritto PASS!!! ed il terminale si riavvierà, bene, possiamo staccare il cavetto USB dal terminale.

Una volta riavviatosi il terminale avremo già l’accesso “root” sbloccato, a questo punto:

- Andare in Impostazioni -> Wireless e rete -> Impostazioni USB e selezionare "Archiviazione di massa"
- Ricollegare il telefono al cavetto USB, attendere che appaia sul Display l'Androide con sotto scritto "USB collegata" ed in basso selezionare "Attiva archivio USB"
- Sul PC appariranno uno o due nuovi dischi (dipende se sul terminale è installata o meno la Memory card), aprire quello da poco meno di 6GB e copiare dentro i file "Simplicity_1.5.1.zip" e "Simplicity_rmApps.zip" precedentemente scaricati
- Appena terminato il caricamento della Simplicity e delle Apps sulla memoria del telefono, selezionare "Disattiva memoria USB"
- Selezionare l'App "CWM", verrano richiesti i permessi di "root" selezioniamo "Salva" in basso a sinistra e poi "Consenti" ed infine su "ClockWorkMod", apparirà il pop-up con scritto "ClockWorkMod - Reboot into ClockWorkMod recovery now?" selezionare Reboot ed attendere che appaia il menu ClockWorkMod Recovery.

Per spostarsi nel menu ClockWorkMod Recovery si utilizzano i tasti VOLUME SU e VOLUME GIU e per selezionare una voce premere il tasto HOME, quindi:

- Selezionare "Wipe data/factory reset" e premere il tasto "HOME" per avviare il processo, il terminale ci impiegherà un po' perchè dovrà formattare tutte le partizioni di Sistema
- Selezionare "Wipe cache partition" ed attendere sempre il termine dell'operazione
- Selezionare "Advanced" e premere il tasto HOME e successivamente selezionare "Wipe Dalvik Cache" e premere nuovamente il tasto HOME.

Ecco fatto, abbiamo terminato la pulizia delle tre cache di sistema, adesso possiamo procedere con l’installazione della ROM Simplicity, quindi sempre da dentro il menu “ClockWorkMod Recovery”:

- Tornare indietro alla cartella precedente selezionando "Go Back" e premendo il tasto HOME
- Selezionare "install zip from sdcard" e premere il tasto HOME, dentro il sottomenu selezionare "choose zip from sdcard" e premere sempre il tasto HOME
- Cercare il file "Simplicity_1.5.1.zip" precedentemente caricato sul terminale e premere sempre il tasto HOME, apparirà una lista con una serie di "NO" ed un "YES...", selezionare quest'ultimo e partirà la procedura d'installazione, non tocchiamo il terminale ed attendiamo il termine di tutte le operazioni.

Stessa procedura per installare le Apps, da “ClockWorkMod Recovery”:

- Selezionare install zip from sdcard e premere il tasto HOME, dentro il sottomenu selezionare "choose zip from sdcard" e premere sempre il tasto HOME
- Cercare il file "Simplicity_rmApps.zip" precedentemente caricato sul terminale e premere sempre il tasto HOME, apparirà una lista con una serie di "NO" ed un "YES...", selezionare quest'ultimo e partirà la procedura d'installazione, non tocchiamo il terminale ed attendiamo il termine di tutte le operazioni.

Al termine dell’installazione il terminale si riavvierà e se avremo seguito correttamente la procedura, avremo la nostra ROM Simplicity, Apps e Semaphore Kernel installati e perfettamente funzionanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *